Qualificazioni Mondiali Maschili 2010

2 sconfitte per chiudere la regular season

.
La stagione si chiude con 2 sconfitte (4-10 contro Brebbia e 5-8 contro Novara) che ci fanno precipitare dal 1° al 3° posto e, in entrambi gli incontri abbiamo retto per 3/4 di partita salvo poi crollare negli ultimi 5 minuti .
Contro Brebbia, in una partita dura e spigolosa, dopo essere passati in vantaggio 2-0 (Volpe e Molinari) ci siamo fatti raggiungere grazie anche gol dopo un 2 minuti ai danni di Molinari per cperolpo di bastone, decisamente troppo severo.
Nella ripresa, dopo essere andati sotto 4-2 abbiamo ripreso il pari grazie ad un ottima prova corale,salvo poi avere un black -out di 2 minuti che ci ha portato sotto di 3 gol.
Negli ultimi 2 minuti ,spazio alla 3^ linea per cercare di preservare i titolari da infortuni, visto che la superficie di gioco dell'impianto di Brebbia è molto ruvida e, in caso di caduta, lascia il segno.
Contro Novara la partita è stata sicuramente piu' bella e meno nervosa, con i Wild Boars che a metà ripresa erano in vantaggio per 5-3. Poi il trio altoatesino di Novara ha premuto sull'accelleratore mentre per noi è finita la benzina. Il risultato di 8-5 e fin troppo severo, ma nell'arco dei 40 minuti la vittoria dei piemontesi è sostanzialmente meritata.
Analizzando le gare, ritengo che le cause delle sconfitte sono da ricercare nei troppi errori individuali di ciascuno di noi, sia in attacco che in difesa, e dal fatto che nei finali non siamo riusciti a stare corti e compatti, andando a giocare su ritmi alti ed a noi non congeniali.
La linea Ceccutto-Molinari-Volpe, che ha fatto comunque bene in attacco, difensivamente stavolta non ha retto come nelle 6 precedenti partite, mentre gli altri, Panighini-Bertuzzi- Centomo-Bizzozzero-Ossola, pur facendo bene il compitino assegnato, non sono mai stati in grado di pungere.
Un ultima nota.
Non abbiamo capito il perchè di una esultanza polemica con tanto di esibizione di maglia Wild Boars dopo un gol e soprattutto perchè non sono stati presi provvedimenti disciplinari da parte del direttore di gara.
In un derby già molto sentito (chi scrive l'anno scorso è stato espulso per molto meno) certi atteggiamenti non dovrebbero essere ammessi, ma, visto che negli anni ho visto esultanze con diti medi alzati davanti alla nostra panca ed altre amenità dal genere, sarebbe meglio che chi arbitra (e anche chi gioca ed allena se possibile) si responsabilizzi.
La rissa tra Dolo ed FC, con tanto di strascichi giudiziari, credo non abbia insegnato nulla al nostro mondo.
Ma ora basta con il passato, il futuro è il quarto di finale contro Vipiteno del 9 Maggio.
Sfida impegnativa, ma noi vogliamo arrivare pronti per giocarcela fino in fondo.
Marzio

6 commenti:

josè ha detto...

analisi giusta marzio. sull'esultanza di Brebbia alla quale ti riferisci, il giusto sarebbe stato cartellino rosso per comportamento antisportivo (previsto dal regolamento). ma la classe arbitrale in italia è quella che è....josè

Anonimo ha detto...

Quale arbitro? Non ce n'erano in campo....

Anonimo ha detto...

ROSICONIIIIIIIIIIIIIIII

Anonimo ha detto...

Caro anonimo, xchè rosiconi? Abbiamo perso xchè i nostri avversari hanno giocato meglio nei momenti chiave.
Le note successive devono servire da riflessione x tutto il movimento del nord ovest, che poi , quando si confronta con le altre squadre ,non riesce mai a combinare nulla di buono.
Marzio

Anonimo ha detto...

almeno i Wild Boars l'anno scorso sono arrivati quarti... unica squadra a contrastare le altoatesine.
Brebbia mi sembra sesta...O sbaglio? Con tutte le sue star mi sembra pochino...
Un tifoso neutrale...

josè ha detto...

complimenti per come avete giocato i playoff. penso che alcuni della mia squadra dovrebbero imparare tante cose da voi....Saluti Josè